QUESTO PORTALE WEB UTILIZZA COOKIES TECNICI Ulteriori informazioni.

Ministero della pubblica amministrazione

logo

 

Bullismo e cyberbullismo sono ancora delle minacce per gli adolescenti. I giovani spesso non sono al sicuro ne a scuola ne sul web. Gli episodi  celano dietro piccoli atteggiamenti che difficilmente gli adulti riescono a captare. Tante volte invece le vittime non trovano il coraggio di reagire o raccontare.   è per questo che l’istituto Enrico solito ha aderito ad un progetto europeo sulla prevenzione. In tre occasioni gli alunni di quinta hanno incontrato l’arma dei Carabinieri. Insieme ai militari hanno acquisito una serie di nozioni e consigli su come  affrontare eventuali episodi di bullismo. Un sondaggio ha esaminato 6000 adolescenti. Il 68% di loro ha dichiarato di aver assistito a episodi di bullismo  mentre il 61% si è dichiarato vittima. Il 42% ha espresso sofferenza per episodi di violenza psicologica subita da parte di coetanei e il 44% delle ragazze ha segnalato frequenti commenti non graditi,  ricevuti online. Il  22% ha invece compiuto atti di bullismo. Ad influire c’è stata anche la pandemia le conseguenze psicologiche che ha provocato. L’isolamento, la dad, la perdita della socialità ha portato i giovani a rifugiarsi sul web dove sono aumentati i rischi di cyberbullismo. La prevenzione dunque resta l’unica arma da offrire ai piccoli studenti. Quelli dell’Enrico solito  grazie alla collaborazione dei Carabinieri hanno ben capito come affrontare un eventuale episodio di bullismo.

di Graziano Amato

In primo piano

PagoinretePA

05 Dic, 2019

Attivo nuovo sistema per effettuare pagamenti. Il sistema è disponibile previo…